Come consumatore: chiedete un certificato LCT

La cosa più importante è chiedere il certificato LCT quando si acquistano o si procurano prodotti in legno. Negli ultimi anni il flusso di merci si è ampliato enormemente. Oggi il legno è un prodotto commercializzato a livello globale. Pertanto, difficilmente si può essere certi che il legno del prodotto o dell’edificio provenga da fonti regionali – in molti casi non è più così. Poiché non è possibile stabilire da dove proviene il legno e quanto è stato trasportato, è stato sviluppato il sistema di controllo e il certificato di origine del legno. Poiché il certificato non certifica l’azienda, ma il rispettivo prodotto o lotto consegnato, è importante chiedere una prova per ogni oggetto o progetto. Un’autodichiarazione dell’azienda non è sufficiente in questo caso.

Anche nel caso di aziende che non sono ancora registrate nella rete Low Carbon Timber (si veda la sezione Trova un fornitore), vale la pena di chiedere una prova di Low Carbon Timber. Da un lato, un’azienda può anche ottenere una certificazione corrispondente per il prodotto fornito con breve preavviso per un ordine specifico; dall’altro, solo grazie a una richiesta evidente e corrispondente, sempre più aziende cambieranno il loro metodo di approvvigionamento di materie prime e i cicli dei materiali saranno realizzati a livello locale.

Il certificato esemplificativo fornisce un esempio di questo tipo di certificato.

Come posso verificare l’autenticità? È possibile verificare l’autenticità di un certificato presentato immediatamente e facilmente online, é sufficente scansionare il codice QR sul certificato. Se il certificato è autentico, sullo schermo dovrebbe apparire un documento identico a quello che si tiene in mano.

Come progettisti / fornitori: promuoviamo il Low Carbon Timber

Il marchio di qualità ecologica LCT è l’elemento fondamentale con cui architetti e progettisti possono garantire che l’edificio non solo sia ecologico grazie al materiale da costruzione legno e al suo sequestro di CO2, ma che anche il bilancio climatico dei materiali utilizzati sia ottimale. Low Carbon Timber è il primo strumento che integra questi aspetti nelle gare d’appalto in conformità alla normativa sugli appalti. Anche come ente appaltante, non si può fare affidamento sulle dichiarazioni degli offerenti. Il marchio di qualità ecologica “Low Carbon Timber” offre un modo semplice per garantire la conformità ai criteri desiderati e per poterla verificare facilmente.

Le modalità di integrazione del marchio di qualità ecologica nelle gare d’appalto sono disponibili qui: Diagramma di flusso – Gara d’appalto con l’AVS.

Risposte ad alcune domande frequenti in anticipo:

1) Ci sono dei fornitori se richiedo del legno da qui nella gara d’appalto?

Sì! Soddisfare i requisiti di LCT è solitamente semplice per la maggior parte degli operatori di mercato e degli offerenti. Anche se non ci sono ancora operazioni registrate in una determinata regione, questo non ostacola l’implementazione. A breve termine, un’azienda può anche ottenere la certificazione per il legname fornito o utilizzato per un oggetto o un progetto edilizio specifico.

2) Limito la concorrenza?

In linea di principio no, perché Low Carbon Timber è un sistema aperto che, in linea di principio, può essere utilizzato da qualsiasi operatore di mercato se rispetta i criteri pertinenti. Poiché il requisito si applica in egual misura a tutti i partecipanti al mercato, la concorrenza non viene limitata.

3) L’oggetto diventerà più costoso?

Non si può rispondere né con un sì né con un no: tutte le varianti sono certamente possibili. Il fatto che il materiale diventi più costoso o più economico, o che rimanga invariato nel prezzo, dipende dal singolo caso, come per altri aspetti del processo di aggiudicazione.

Come azienda: registrare ed etichettare i prodotti

Utilizzare la possibilità di certificazione per i prodotti in legno è relativamente semplice e facile anche per una piccola impresa artigianale. Il prerequisito è l’accesso a Internet, poiché il controllo del flusso di materiali viene effettuato elettronicamente. Non è necessario certificare l’intera produzione, è sufficente certificare solo i prodotti o i lotti di consegna che devono essere etichettati LCT. La partecipazione è possibile anche con breve preavviso e non richiede l’introduzione di un sistema di gestione complesso. L’impegno richiesto per partecipare a Low Carbon Timber è ridotto al minimo, sin termini di tempo/ di impegno amministrativo, e sia in termini di costi. Basta mettersi in contatto con noi

Come organizzatione / istituzione: diventare partner

Low Carbon Timber, in quanto organizzazione senza scopo di lucro, non persegue interessi economici, ma si impegna per la protezione del clima, della biodiversità e delle risorse, nonché per la promozione della creazione di valore regionale. Per poter raggiungere questi obiettivi a livello nazionale e non solo, ha bisogno di molti soci e collaboratori.

Se voi, come organizzazione, istituzione, società, associazione o altro, condividete questi obiettivi, potete sostenerli efficacemente nell’ambito di un partenariato. I partner possono essere attori delle più diverse realtà a livello locale, regionale, nazionale o internazionale. Una panoramica dei partner è disponibile qui.

I partner trovano in Low Carbon Timber un sostenitore e un interlocutore con molto know-how, esperienza e informazioni sull’industria forestale e del legno nel contesto del mercato e dell’ambiente. I partner possono utilizzare i vari materiali informativi e i documenti di Low Carbon Timber.

Sostengono Low Carbon Timber nelle sue attività senza scopo di lucro, ad esempio attraverso l’informazione e la comunicazione: informano i loro soci, partner, clienti o altri sul certificato Low Carbon Timber, riferiscono dell’iniziativa e del marchio climatico e ambientale nei loro mezzi di comunicazione, o si mettono in rete con LCT sul web e sui social media.

Una partnership può anche assumere la forma di un lavoro congiunto di pubbliche relazioni o di eventi comuni. Anche lo sviluppo e l’attuazione di progetti comuni possono essere espressione e forma di partenariato.

Siamo felici di tutti coloro che contribuiscono a raggiungere i suddetti obiettivi per l’ambiente e le regioni, basta mettersi in contatto con noi.